Per sapere come scrivere una canzone rap dovete padroneggiare 3 elementi: metrica, flow, e orecchio per il beat giusto!

Per sapere come scrivere una canzone rap, devi sapere cos’è il rap!

Lo so, eravate già gasati dal fatto che per la prima volta un guida mixemaster non vi ammollasse qualche spiegone! 

E invece prima di capire come iniziare una canzone rap, eccolo qua: lo spiegone sulla storia del rap

Che è il rap? 

Siamo tutti buoni a dire “Quelli che Benpensano!”, “Caparezza!” o boh, spero non diciate “Domani smetto” degli Articolo 31, che tra l’altro hanno fatto dei gran pezzi, tipo questo:

Tutto inizia, come al solito, dall’Africa. Per l’esattezza Africa Occidentale, dove i cosiddetti Griot, i custodi della tradizione orale di un popolo, oltre all’albo d’oro del campionato di calcio (scherzo). I Griot erano un po’ dei tuttologi, ne sapevano a pacchi di cosmogonia, mitologia, politica. 

Condividevano questo sapere raccontandolo in musica, accompagnandosi con vari strumenti.

Dall’africa agli States

Bella roba penserete, ma se avessi voluto beccarmi una lezione di storia mi sarei andato ad ascoltare un podcast di Barbero. Vabbuò, andiamo al punto allora. 

Gli schiavi africani costretti a lavorare nelle piantagioni nordamericane portarono con sé la tradizione dei griot.

I primi generi musicali in cui questa tradizione sfociò furono probabilmente Blues prima e jazz dopo. 

Ma in generale l’usanza di accompagnare musica e narrazione era diffusa in tutta la cultura afroamericana.

Arriviamo al dunque, al rap moderno. Fine anni ‘70, in tutte le periferie degli Stati Uniti c’è un gran fermento, politico e culturale. Nasce la cultura Hip Hop, Kurtis Blow, The Sugarhill Gang. 

Da lì, il rap conquisterà il mondo, compreso il nostro paese, dove gente tipo Sangue Misto, Colle der Fomento, Fibra e OTR faranno la storia del rap italiano anni ‘90. 

Se volete imparare come scrivere una canzone rap, non potete ignorare la storia del genere.

1 come fare un testo rap, tempo di metrica hip hop!

Per scrivere una canzone rap dovete partire dalla struttura. Non è necessario, anzi, molti rapper hanno sperimentato ed esplorato diverse forme di rappare.

Ma prima di farlo hanno giocato secondo le regole, imparato le fondamenta per poi allontanarsene. Quindi, come compporre una canzone rap? 

Dalle 2 alle 3 strofe, ognuna di circa 16 versi, aka barre. Aha! Ecco cosa sono le barre rap!

Un ritornello che di solito è un gancio, o un coro, dai 4 agli 8 versi.

La struttura classica è la seguente:

  • Intro
  • Strofa 1
  • (Pre-coro, opzionale)
  • Coro/ritornello 1
  • Strofa 2
  • (Pre-coro)
  • Coro/rit. 2
  • Strofa 3 o Bridge (una strofa che fa da ponte tra il secondo coro e quello finale)
  • Coro 3
  • Outro

I versi in un pezzo rap si chiamano “barre”. Una canzone rap è cantata in 4/4 (cassa-rullante-cassa-rullante): ogni verso di una strofa dura 4 secondi. 

Quando scriverete una canzone dovrete farlo pensando a questa scansione temporale, eccovi spiegati i famosi quattro quarti rap.

Come fare rime rap? 

Se la volete facile, potete mettere la rima a fine verso. 

Ovvero sul quarto tempo del 4/4 a disposizione per ogni verso. Ecco un esempio di una base strumentale in quattro quarti:

2 Come iniziare una canzone rap

Ok! Ora sapete com’è nato il rap e anche cosa sono le barre, not bad! Ma ancora non sapete come scrivere una canzone rap, siamo a malapena alle basi.

Ah, se non sapete come registrare una canzone, studiate, idem se volete cominciare a mixare!

Ecco, le basi. Per cominciare, a meno che non siate dei beatmaker, potete provare a scrivere le vostre canzoni appoggiandovi alle strumentali che trovate su Youtube, tipo quella che ho messo sopra. Così vi abituerete alla metrica rap.

Oppure (autopromozione ignorante: on) contattateci e alla base ci pensiamo noi, voi dovrete solo pensare alla scrittura! E se vi bloccate possiamo aiutarvi anche per quello, just saying…

Altro punto importante, quando si sta cercando di produrre un certo tipo di musica, viene naturale ascoltarsi solo quel genere, in modo maniacale. 

Da un lato è giusto, dall’altro rischiate di imbottigliarvi in un loop ripetitivo. Il rap è sempre stato un genere ibrido, ha rubato un po’ ovunque. Ascoltatevi questo pezzo di Neffa, impossibile non notare le influenze jazzose:

Sentite invece come suona la canzone da cui è stata campionata la base per il pezzo di Neffa, nientepopodimeno che John Coltrane:

Mica male, no? 

Quindi, ascoltatevi tanto rap, trap, hip hop, ma anche i Nirvana (sapevate che Post Malone è un fan sfegatato di Cobain and Co.), Chet Baker, anche il Death Metal se volete fare hardcore rap. 

Come scrivere una canzone rap [3 consigli per iniziare]

Iniziare a capire come scrivere una canzone rap

La base ce l’avete, la struttura l’avete capita, e siete pronti a buttare giù un po’ di barre rap in quattro quarti. Quando pensate a scrivere una canzone rap il nostro consiglio è di non fissarsi troppo con una certa struttura. 

Certo, tenete a mente che dovrete creare un ritornello, ma è meglio che questo emerga in modo spontaneo dai vostri versi. 

Quindi, la prima cosa importante è: Brainstorming!

Scrivete liberamente il vostro flusso di pensieri, o canalizzatelo su di un tema che vi sta a cuore. Non c’è un modo al 100% giusto di creare canzoni rap!

Ricordatevi di scrivere sempre, a volte vi viene in mente una rima o una barra e se non la registrate o annotate l’avrete persa. 

Dove trovare argomenti canzoni rap?

Qui la questione è molto personale, potete parlare del vostro vissuto, dell’attualità, magari un evento che vi ha colpito particolarmente, o anche di quanto vi siete scassati di stare in quarantena. 

In fase di brainstorming appuntate qualsiasi idea, ma provate a strutturare ogni insieme di barre su un certo topic in un “pacchetto”, come se fosse un paragrafo. 

Vedrete, in questo modo sarà molto più semplice trasformare pensieri sparsi nella strofa di una canzone rap in metrica hip hop.

Viene prima la parola o il flow?

Bene, avete un bel po’ di materiale, vi sembra buono e avete già un’idea di come potrebbe suonare con la base che avete scelto (o che noi vi abbiamo prodotto, insert: occhiolino inquietante).

Tempo di mettere in rima le parole! Concentratevi su una parola, che posizionerete a fine verso, dopodiché buttate giù le rime per quella parola. Potete seguire varie strutture per le rime, AABB, ABBA, sperimentate! 

Ovviamente non è obbligatorio scrivere in rima, ma per iniziare va più che bene.

Vi ricordate a scuola quando vi facevano studiare le figure retoriche e vi domandavate “ma che ci faccio co sta roba?”

 Ecco che ci fate: le usate nella vostra canzone rap. Rispolverate i vostri libri di italiano! Tempo di anafore, rime interne (se volete fare i fighi), iperboli, metafore, analogie, e allitterazioni.

3 Come scrivere una canzone rap se non avete il flow?!

Dulcis in fundo, eccoci al flow. Cosa si intende con questa parola mistica? Un po’ di tutto in realtà. Il flow è il vostro personale approccio alle barre rap, la vostra interpretazione delle parole.

Sulla carta il pezzo è uguale per tutti, sono parole scritte in nero su bianco. 

Ma la differenza la fa la vostra interpretazione, se avete scritto un pezzo incazzato, calcherete ogni parola in un crescendo di rabbia, fino a esplodere nel ritornello, o magari ad implodere, cantando il ritornello in modo opposto alle strofe, dipende da voi.

Lo stesso vale per il modo in cui pronunciate le parole, pensate ad Achille Lauro, o a Quentin 40 in Giovane 1:

Trovate il vostro flow, il vostro personale modo di interpretare le parole, di dar loro vita, forse è la cosa più importante di tutte. A volte un testo banale si trasforma in una bomba incendiaria grazie ad un flow pazzesco.

Ma è molto difficile far arrivare un testo magari raffinatissimo, tipo Murubutu, senza un flow altrettanto stiloso.  

Per imparare come scrivere una canzone rap serve costanza

Eccoci alla fine della nostra guida, vi siete beccati un bello spiegone e potete andare in giro a fare i fighi tirando fuori la storia dei Griot e le origini del rap. 

Nel prossimo episodio passeremo alla Trap, quindi stay tuned! 

L'articolo ti è stato utile? Condividilo!


Luca Oliveri

Mi chiamo Luca Oliveri, sono un Producer / Compositore.
Aiuto artisti, producer e musicisti a realizzare i propri progetti musicali, offrendo consulenze ed offrendo servizi di produzione musicale, mix e mastering audio.

hai bisogno di aiuto?
Raccontami il tuo progetto

Costruiamo insieme la tua nuova musica