Guida dettagliata su cosa serve per allestire un Home Studio. Quali sono i costi? Quale attrezzatura scegliere?

Cosa serve per allestire un Home Studio?

Lo sappiamo, la musica è sempre più digital e anche i fan più sfegatati dell’analogico devono fare i conti con questa realtà e digitalizzarsi. Tranquilli, ci siamo qui noi per aiutarvi a capire cosa serve per allestire un home studio!

Se sei qui in cerca di consigli per un recording studio potresti essere un aspirante producer, o un producer che vuole aggiornarsi, o magari ti sei appena sparato un intero album di Burial, o Four Tet e ora vuoi sfornare anche tu il traccione elettronico che fa intrippare le nuove generazioni. Bene! Partiamo dal presupposto che tu abbia già costruito un tuo studio di registrazione fai da te  o uno studio musicale dove poter iniziare a mixare.

Premesse per un Home Studio: Cosa Serve

Prima di proseguire con la lista di componenti utili e fondamentali per la realizzazione del tuo Home Studio assicurati di voler:

  • Scrivere musica tramite una DAW
  • Produrre musica tramite strumenti virtuali o librerie di campioni (es. Omnisphere) o strumenti reali
  • Produrre i tuoi brani utilizzando sample & loop / registrazioni personali
  • Registrare i tuoi brani o quelli di amici o clienti
  • Fare la post produzione (editing, mixaggio, mastering) dei tuoi brani o dei tuoi amici / clienti

Quanto costa un Home Studio?

Domanda da un milione di dollari! La risposta è che dipende, se non hai grandi pretese, hai già un computer ed hai intenzione di fare degli acquisti entry level, te la cavi con appena 150€.

Al contrario, se vuoi fare della musica la tua professione e non ti imponi dei limiti di budget, vedrai che non basteranno neanche 100.000€ a darti il top di gamma.

Ovviamente le cifre variano in base a tantissimi fattori! Non solo alla quantità dell’attrezzatura, ma soprattutto alla qualità. Tutto dipende da quanta attrezzatura vi serve, spoiler: non vi serve il microfono mega-galattico da 10.000€ se siete un rapper alle prime armi e pensate che 4/4 sia la nuova offerta del McDonald’s. Lo stesso vale per scheda audio, monitor, mixer etc.

Considera che uno studio di registrazione può arrivare a costare anche milioni di euro, ma se sei all’inizio direi che è il caso di partire dall’homerecording e registrare musica in casa, severo ma giusto.

Potresti optare, per risparmiare, ad un setup già bello e fatto. Un bundle.
Ce ne sono davvero di tutti i gusti più uno, io ti consiglio questi:

Il computer (Workstation)

Cosa Serve per Allestire un Home Studio

Considerando che il computer sarà il cuore del tuo studio di home recording, valuta l’acquisto con molta attenzione.Un consiglio spassionato è quello di dedicare l’intero computer al lavoro audio, “eh, ma poi non posso giocare a Fortnite!” ok, per iniziare va bene anche un computer bello performante.

Ricorda: il processore, la RAM e l’hard disk sono gli elementi che dovranno farsi carico del grosso del lavoro del tuo home studio. Dovrai arrivare ad avere tra le mani una vera e propria workstation, ovvero una macchina adatta a svolgere compiti specifici che richiedono molta potenza di calcolo.

Di seguito qualche PC con vari prezzi che potrebbero fare al caso tuo:

La DAW

Cosa Serve per Allestire un Home Studio

No, non è una tassa sulla casa né un’agenzia di spionaggio che non vede l’ora di fregarsi le vostre basi clamorose. DAW è l’acronimo di Digital Audio Workstation, e indica software per Studio Recording come ad esempio Ableton, Cubase, Logic Pro, FL Studio, Pro Tools etc.

Inutile dirti che ogni DAW è orientata presso un lavoro specifico, ad esempio Ableton Live è consigliato per produrre musica elettronica. I costi per quelle a pagamento sono variabili, ma grossomodo compresi tra i 100€ e i 600€. Dopo la lettura di questo articolo magari inizia a cercare quella che più fa al caso tuo!

Ecco qualche suggerimento:

La Scheda Audio

Cosa Serve per Allestire un Home Studio

La Scheda Audio, la tua migliore amica, fondamentale per tirar su una sala di registrazione in casa. La scheda audio è una componente hardware che permette di gestire i flussi sonori in ingresso e in uscita dal computer. No! Non va bene quella integrata del PC! Devi assolutamente acquistarne una nuova, meglio se esterna (almeno per iniziare).

Così sarai in grado di registrare collegandoci microfoni, strumenti elettrici o tastiere MIDI, e avrai un ascolto decisamente migliore rispetto a quello offerto dal modello integrato nel computer. Torniamo sempre lì, se non ci devi registrare oppure ti bastano pochi ingressi audio, con meno di 100€ trovi quella che fa al caso tuo.

Se vuoi maggior qualità i costi naturalmente aumentano, tanto. Detto questo, magari di fronte alla scheda tecnica dei prodotti ti senti come all’interrogazione di matematica al liceo, bocca allappata, salivazione azzerata, non sai proprio cosa fare. La soluzione: parliamone insieme!

Eccone qualcuna che potrebbe esserti utile:

Le Cuffie

Cosa Serve per Allestire un Home Studio

Le cuffie nel tuo studio di registrazione in casa sono veramente immancabili per ogni tipo di studio. I costi variano parecchio, ma posso consigliarti modelli validi anche tra i 40€ e i 120€. Se ti occupi solo di produzione e nel tuo studio, puoi anche averne solo una.

La motivazione principale che porta a scegliere di acquistare una cuffia anche quando si possono usare casse monitor è senza dubbio il costo. Spendendo 100€ per una cuffia hai già un ottimo risultato in termini di qualità sonora.

Una coppia di casse monitor da 100€ non vale il prezzo praticamente mai, ma vedremo dopo!

Eccoti qualche consiglio:

Le Casse Monitor

Cosa Serve per Allestire un Home Studio

Perché scegliere la casse monitor? Domanda legittima, la risposta è semplicissima. Perché la qualità che puoi ottenere nel tuo Home Recording Studio utilizzando casse invece di cuffie è nettamente superiore. Ma se dovessi scriverti nel dettaglio tutti i “perchè” non basterebbero 10 articoli.

Mettiamola così: un mix che suona bene su casse monitor, quando è sentito poi in cuffia suona ancora meglio! Inizia con le cuffie se hai un budget basso, ma appena puoi permetterti di spendere qualcosina in più passa subito a una coppia di casse monitor, mi ringrazierai.

Esistono migliaia di modelli, io ti consiglio queste:

Il Controller MIDI

Cosa Serve per Allestire un Home Studio

Abbiamo finito con l’attrezzatura fondamentale, ora inizio a presentarti quelle accessorie o necessarie solo per studio recording o home studio recording.

Parliamo in primis della tastiera controller MIDI. Se la missione del tuo home studio è solamente fare post produzione, della tastiera te ne fai poco e nulla. Se invece vuoi lavorare sulla produzione musicale, la tastiera controller MIDI diventerà la tua arma più forte!

Queste tastiere comunicano con la DAW e gli strumenti virtuali tramite protocollo MIDI, ecco quindi il perché si chiamano così, ce ne sono di piccolissime (giusto per provare qualche suono dalle librerie, qualche synth etc.) e ovviamente quelli più grandi. I tagli più comuni sono quelli da 25, 49, 61 e 88 tasti, con l’aggiunta di controller vari tipo fader, pad e quant’altro presenti in numero variabile.

Il prezzo, ovviamente varia, approssimativamente dai 50€ ai 1.000€. Sempre lo stesso discorso.

Eccovi qualche consiglio:

Il microfono

Cosa Serve per Allestire un Home Studio

Cominciamo da qui. Ci sono tre famiglie principali di microfoni:

  • Dinamici
  • A Condensatore
  • A Nastro

Anche qui, se dovessi descrivere tutte le differenze nel dettaglio non mi basterebbe un libro. Semplificando, possiamo individuare tre obiettivi principali per usare un microfono:

  • Per garantirti buone prestazioni di fronte a tante diverse situazioni di registrazione la soluzione che fa per te è quella dei microfoni a condensatore (a diaframma largo).
  • Se invece vuoi puntare su un microfono dinamico, trovi diversi modelli interessanti ed economici.
  • Se il tuo scopo è registrare soltanto la voce trovi invece un mix di modelli dinamici e a condensatore anche di seguito.

Ti consiglio qualcosa qui:

Cavi e Accessori

Cosa Serve per Allestire un Home Studio

Quanta roba hai acquistato eh? Beh, devi ancora connetterli tra loro! E ritieniti “fortunato”, non hai neanche acquistato preamplificatori, mixer etc.

Ti servirà un buon numero di cavi nel tuo studio registrazione casalingo, sia per il trasporto di segnale analogico sia per il segnale digitale.

ATTENTO ALLA LUNGHEZZA!

Se devi collegare la scheda audio alle casse monitor, che distano tra loro 1 metro, non acquistare cavi troppo lunghi solamente perchè magari il prezzo è uguale! Rischi di confondere il tuo studio di registrazione a casa con una pianta rampicante!

Ad ogni modo, non tutta l’attrezzatura necessaria è sempre dotata di cavo di alimentazione, quindi prima dell’acquisto magari controlla bene e nel caso acquista anche questi.

Ah! Dimenticavo.

Devi effettuare registrazioni vocali? Ti servirà un Filtro anti-pop da usare su microfoni. FIDATI.

Eccoti qualche consiglio:

 

Ora è tutto! (O quasi)

Abbiamo visto insieme tutti i principali elementi che non possono mancare nel setup del tuo home studio. Magari cerca di renderlo bello e confortevole, prendi ispirazione su Google (magari prova a cercare “home studio italia”) troverai tantissimi homestudio da cui “rubare” idee. Mi raccomando però, sii creativo! A proposito, se hai il blocco dello scrittore di canzoni, che problema c’è? Dai un’occhiata alla nostra guida.

Quando avrai allestito il tuo studio registrazione in casa inviami una foto su Instagram, sono curioso.

Se l’articolo ti ha aiutato a chiarire le idee condividilo con i tuoi amici!

Chi Sono

Luca Oliveri

Mi chiamo Luca Oliveri, sono un Producer / Compositore.
Aiuto piccoli producer e musicisti a realizzare i propri progetti musicali, offrendo consulenze ed offrendo servizi di produzione musicale, mix e mastering audio.

hai bisogno di una produzione musicale?

Raccontami il tuo progetto

Costruiamo insieme la tua nuova musica