E rieccoci alle guide pratiche di mixaggio di mixemaster!

Oggi ci occupiamo di equalizzazione audio.

partiamo dalle cose semplici:

lo strumento più semplice da mixare è quello che è stato registrato in mono.

Quindi ve lo ritroverete sulla vostra DAW senza altri strumenti in background (senza quello che si chiama “spill”), e quindi già decentemente pulito.

via GIPHY

HIGH PASS FILTERING, l’equalizzazione in pratica

In sostanza l’equalizzazione potrebbe fermarsi a questo.

Poi certo la vostra DAW è piena di plugin che fanno qualsiasi cosa, facendoti diventare una sorta di ameba che clicca su mouse in quattro quarti.

Ma anche l’High Pass e il Low Pass filter sono davvero importanti. Quindi oggi ti becchi questa lezioncina.

Ma che cos’è l’High Pass Filter? 

Ti spiego prima di tutto cos’è un filtro.

Si tratta di una sorta di “museruola” sonora. Può funzionare sia per tagliare fuori dalle tue tracce frequenze basse, che creerebbero solamente rumore inutile, sia per tagliare fuori frequenze troppo alte che probabilmente ti fracasserebbero i timpani.

Nel primo caso (quello in cui tagli fuori le frequenze basse) parliamo di High Pass filter, mentre nel secondo caso parliamo di Low Pass filter.

Ma perché si high pass se taglia le frequenze basse?

via GIPHY

Perché tutte le frequenze al di sopra di quella che hai impostato come filtro potranno passare.

Quelle troppo basse ciaone! Tipo nei film americani quando non fanno entrare al lunapark perché il protagonsita è troppo basso. Na cosa così!

Glossario time:

la frequenza che imposti come soglia si chiama Cut-off

Equalizzazione in pratica: impostare il cut-off

Una regola molto semplice che potete usare è:

Se non puoi sentirlo, non ti serve

Attiva il Filter, e piano piano alza la frequenza.

Noterai che ad un certo punto alcuni suoni a basse frequenze spariranno.

Questo non si applica solo alla chitarra, ma più o meno a qualsiasi strumento che dovrai equalizzare.

(ricordati che qui stiamo parlando di equalizzare singole tracce e strumenti, tendenzialmente in mono)

PANNARE!

Per pannare una traccia, dovete prendere della panna fresca, poi montatela bene bene, per finire prendete un cd di Gigi D’Alessio e immergetelo nella panna.

Ovviamente si scherzava, eh. Respect for Giggi.

Dicevamo…

Pannare registrazioni in mono

è importante per distribuire i suoni nello spazio sonoro. Se vuoi farla un po’ filosofica potremmo dire che pannare aiuta a rendere più naturale il mixaggio di una canzone, perché non provengono da un’unica direzione.

Ma in realtà la motivazione è più pratica.

Mettere gli strumenti più importanti di una canzone al centro dello spazio sonoro ti permette di essere sicuro che i suoni principali non vadano persi in caso di ascolto in mono o in cui solo un lato del segnale è ascoltato, un esempio:

quando ti smezzi le cuffie con qualcuno!

A prendersi il centro dello spazio sonoro saranno kick, rullante, basso, assolo vocale

Quando invece vuoi pannare degli strumenti off-center, cioè fuori dal centro dello spazio sonoro, devi stare molto attento!

Questo perché quando panni verso gli estremi (destra e sinistra) hai una perdita che arriva fino a 3 decibel in mono.

Opposition Panning

questo è il concetto più importante per l’equalizzazione audio legata al panning.

In soldoni significa che se panni uno strumento musicale con una certa funzione da un lato allora dovrai pannare gli strumenti che hanno una funzione simile dal lato opposto.

L’Opposition Panning è una tecnica che ti permette di dare ampiezza e vitalità ad una canzone tramite l’equalizzazione audio. Quindi fai pratica e impara a farlo al meglio, perché il risultato sarà davvero utile per mixare la tua musica.

L’equalizzazione audio richiede tanta pratica

Ormai il mixaggio, il mastering e tutta la produzione musicale vedono sempre più protagoniste le DAW e l’automazione.

Ma a costo di sembrare dei boomer, l’orecchio  e la pratica rimangono i fattori più importanti. Applicare un High pass o un low pass filter sono tanto una questione di sapienza tecnica/tecnologica quanto di finezza uditiva, e quest’ultimo aspetto è ormai molto sottovalutato.

Equalizzazione audio, questa sconosciuta

Per oggi è tutto. Vuoi un mix e un’equalizzazione audio di qualità? Contattaci e vediamo insieme cosa possiamo fare per la tua musica!

migliora il tuo sound con mixemaster!

L'articolo ti è stato utile? Condividilo!


Luca Oliveri

Mi chiamo Luca Oliveri, sono un Producer / Compositore.
Aiuto artisti, producer e musicisti a realizzare i propri progetti musicali, offrendo consulenze ed offrendo servizi di produzione musicale, mix e mastering audio.

hai bisogno di aiuto?
Raccontami il tuo progetto

Costruiamo insieme la tua nuova musica