Hai un piccolo home studio e magari hai già iniziato a mixare da solo la tua musica. Hai una DAW decente, i plugin fichi, sai cos’è l’equalizzazione, idem per la compressione.

Ottimo!

Ma sai cosa sono i transienti?

Qualcosa mi dice di no!

via GIPHY

Settare il tuo home studio per sentire i transienti

Se hai un piccolo home studio, magari allestito dentro la tua stanza, dovresti aver passato un bel po’ di tempo a impostare la posizione delle tue casse monitor.

Le casse monitor sono quelle che usi per monitorare il tuo mix e master di una traccia. Ma qualcosa mi dice che le tue casse sono sul tuo tavolo alla destra e sinistra del tuo computer e in pratica ti sparano il suono “in face”.

Beh, spiaze, ma non è questo il setup ottimale per uno studio, perché posizionando le tue casse monitor in quel modo avrai un grandissimo problema:

non sarai in grado di sentire i transienti.

Cosa sono i transienti in musica?

Detta in modo comprensibile, senza doverci addentrare nei meandri nerd della produzione musicale, i transienti sono i picchi di un’onda sonora. Questo picco si crea durante l’attacco del suono, e viene poi seguito da una fase di stabilizzazione del suono.

Durante la produzione musicale di un brano il lavoro importante da fare sui transienti è quello di spuntarli un po’, perché se lasci tutti i picchi così come sono avrai un “paesaggio musicale” troppo aspro, dove alcuni strumenti copriranno tutti gli altri.

Detto questo la soluzione non è quella di fare il chirurgo pazzo e segare tutti i picchi, perché altrimenti avrai l’effetto contrario, ovvero un paesaggio musicale piatto, noioso.

Ma per poter lavorare sui transienti devi prima di tutto poterli sentire, questo è il grande problema.

Perché non senti i transienti nel tuo home studio?

Facciamo finta di niente e mixiamo una canzone con le casse proprio accanto al tuo computer e poggiate sul tavolo. A sua volta il tavolo era lì ancora prima di installare il tuo home studio. Perché spostarlo? Sta tanto bene lì dov’è! Giusto? NO!

Ma facciamo finta che vada bene. Mixi la tua bella canzoncina e sembra tutto ok, bei suoni, addirittura usi un mix di riferimento, sei un dritto.

via GIPHY

Poi ti alzi, esci dalla stanza e BAM! Il tuo mix suona diversamente! Sarà un errore, pensi. Visto che ormai sei in fissa con il tuo pezzo te lo ascolti anche in macchina e sorpresa delle sorprese, suona diverso anche in macchina!

Como si shpiega?

Si spiega col fatto che il tuo home studio è settato male e quando mixi dentro la tua stanza non ascolti i transienti della musica che stai creando. E non appena esci dalla stanza eccoli!

I transienti essendo dei picchi sonori hanno bisogno di spazio per estendersi e formare il picco. Per questo motivo se le casse monitor sono posizionate male non sei in grado di sentire i transienti. Il che porta a tutta una serie di problematiche relative al tuo mix.

Settare il tuo home studio in modo ottimale

Ti piace la matematica?

immagino di no. Quindi tranquilli tutti, dirò solo una percentuale, 38%. Che significa, ve lo spiega meglio una bella immaginina presa da un ottimo canale Youtube, House of Kush.

transienti musica

Dovete posizionare il vostro tavolo in modo da potervi collocare nella linea d’ascolto, all’incirca in un punto che si collochi più o meno nella linea immaginaria che delimita il 38% del volume della vostra stanza.

E tu dove devi metterti? Dovrai essere il vertice alto di un triangolo dove le due casse monitor sono invece i due vertici bassi (quelli della base per indenderci).

via GIPHY

Ok, finita la lezione di geometria.

Segui questi consigli e potrai finalmente sentire i transienti nel tuo home studio. Questo ti permetterà di mixare bene un brano senza dover andare nel corridoio per sentirlo meglio.

Si tratta davvero di un piccolo accorgimento, ma fondamentale!

Ora che sei in grado di sentire i transienti devi poterci lavorare su.

Non hai idea di come fare? Pensi che l’equalizzazione sia un’operazione matematica e il panning sia un modo rivoluzionario di stendere i panni?

Ci pensa Mixemaster! Ti aiutiamo in tutte le fasi della produzione musicali, dal mix al mastering.

migliora il tuo sound con mixemaster!

L'articolo ti è stato utile? Condividilo!


Luca Oliveri

Mi chiamo Luca Oliveri, sono un Producer / Compositore.
Aiuto artisti, producer e musicisti a realizzare i propri progetti musicali, offrendo consulenze ed offrendo servizi di produzione musicale, mix e mastering audio.

hai bisogno di aiuto?
Raccontami il tuo progetto

Costruiamo insieme la tua nuova musica