Negli ultimi mesi vi abbiamo spiegato un bel po’ di robetta utile per tirare fuori il meglio dalla vostra musica. Vi abbiamo spiegato come entrare in una playlist di Spotify e come funziona il suo algoritmo, e quanto si guadagna con le piattaforme di streaming, o in alternativa come trovare altre fonti di guadagno.

Ma non vi abbiamo mai detto come trovare i migliori distributori digitali musica!

Senza non si va avanti nell’era della musica digitale online, perché non potrete caricare la vostra musica su Spotify, Tidal e altri servizi di streaming musicale (meglio di Spotify magari).

Come vedremo, questi distributori fanno anche altre cosette utili, che vi aiuteranno non poco a gestire la vostra musica nell’oceano incasinato e sempre più affollato della musica digitale.

Cosa fanno di preciso i distributori digitali di musica?

Oggi parliamo di distributori digitali di musica. Quindi non di vinili, l’unico esempio di musica su supporto fisico che venda ancora. Come detto sopra, sono fondamentali per arrivare alle grandi piattaforme di streaming tipo Spotify. A volte si pensa che basti registrare la canzone, mixarla coi piedi e poi caricarla.

SBAGLIATO!

Vi serve un distributore digitale di musica!

In giro ce ne sono parecchi, ma i parametri da tenere d’occhio sono pochi e fondamentali:

    • Quanto vogliono? Alcuni sono gratuiti e altri chiedono una quota annuale. Sia chiaro, pagare per un buon servizio ci sta, ma non ci sta pagare per delle cose che potreste fare anche da soli.
    • Quanto vi danno? Ovvero che fetta di royalties vi beccate per gli ascolti della vostra musica? Sorpresi di non beccarvi il 100%? Beh, non siatelo, dovreste saperlo ormai che se qualcosa è gratuito da qualche parte i soldi devono entrare. In questo caso sarà una fetta delle vostre royalties!
    • A quante piattaforme distribuiscono la vostra musica, che funzionalità aggiuntive vi offrono i migliori distributori musicali digitali?
I 3 migliori distributori digitali di musica
I 3 migliori distributori digitali di musica

Partiamo dal nonno dei distributori digitali di musica. Tunecore nasce nel 2006 ed è stato il primo distributore a cambiare le carte in tavola. Oggi la concorrenza è tantissima, quindi come se la cava nonno Tunecore secondo i nostri parametri?

A livello di copertura state a posto, Tunecore distribuirà la vostra musica su Spotify, Tidal, Apple Music, e tutte le principali piattaforme. Oltre a questo Tunecore vi offre anche altre funzioni interessanti.

L’Aspire Program è una sorta di “Saranno Famosi”, Tunecore ha fatto team con Believe per aiutare gli artisti a fare lo step mancante per diventare “grandi” musicisti. Una volta che inizierete a distribuire la vostra musica con questo servizio, potreste venir selezionati per l’Aspire program, dove sarete seguiti e aiutati nel marketing della vostra musica, seguiti da professionisti che vi aiuteranno a migliorare il vostro progetto personale.

Un’altra funzione davvero interessante è quella che vi permette di delegare a Tunecore la gestione della vostra musica per piazzarla in spot TV, radio e così via, ovvero per il Syncing, se non sapete cos’è, noi ci abbiamo scritto un articolo.

E I SOLDI?

i pagamenti sono veloci e soprattutto vi prendete il 100% dei guadagni sugli stream (gli ascolti) dei vostri pezzi sulle varie piattaforme. Ancora più importante: non c’è una soglia da raggiungere per poter ritirare i vostri bling bling.

Veniamo ai Social, ormai un musicista digitale deve essere presente su tutti i social e masticare un po’ di marketing.

La vecchia auto-promozione con banchetto, cd, e magliette disegnate dal cuggino bravo che ha fatto l’artistico non c’è più, statece!

Tunecore offre un pacchetto di promozione e gestione del vostro profilo social.

Quanto me costa?

Veniamo al dunque, sopra vi abbiamo detto che terrete il 100% dei guadagni, ma a che prezzo?

Per distribuire un album dovrete sborsare 29,99 euri, ovvero 30, finiamola con sta cazzata dei prezzi a ,99

Un singolo costa 9,99 euri

Altra questione importante è che l’album rimane sulle piattaforme per un anno, se vorrete tenerlo un secondo anno il coste sale a 49,99.

Gli altri servizi sfiziosi di cui vi parlavo sopra tipo far distribuire la vostra musica per il Syncing, hanno un costo di 69,99 euro, e in questo caso a voi entra l’80% delle royalties.

I 3 migliori distributori digitali di musica

Eccoci all’opzione low-cost del terzetto, e allora perché è tra i migliori distributori digitali di musica della nostra listarella?

Perché Soundrop è un po’ come Ryanair. Ha delle limitazioni grosse, tipo quelle sul bagaglio della compagnia aerea (dai lo sappiamo che vi siete messi addosso ottocento maglioni per non pagare extra), nel caso di Soundrop riguardano il numero di piattaforme a cui distribuisce la vostra musica digitale online. Ma ci sono vari pro.

COSTA POCO

Anzi non è che Soundrop costi poco, è proprio gratuito. Vi iscrivete e dopodiché potrete iniziare a caricare la vostra musica.

Occhio però!

Soundrop si prende il 15% delle vostre royalties, quindi niente pagamenti una tantum ma si prenderà sempre questa fetta. Pensateci bene.

Ma veniamo alle svolte:

tolte le royalties, Soundrop è gratuito.

Potete impostare delle date di uscita per la vostra musica dopo che l’avrete caricata.

Altro punto interessante è l’opzione per le cover, Soundrop si occuperà di tutte le beghe burocratiche legate ai diritti dell’originale

Altra figata (anche qui gratis fino due funzioni) è che potrete usufruire dei servizi di digital marketing di Show.co, che vi aiuterà a creare una mailing list o ad esempio ad aumentare il numero di follower su Spotify!

Le prese a male?

Il servizio di analytics sulla vostra musica è abbastanza rudimentale.

Sono lenti a caricare la musica

Potrete ritirare solo quando avrete raggiunto una determinata soglia (20$)

Il servizio clienti è così così, rispondono via mail ma non potete chattare live o chiamare, no bueno.

Ma soprattutto, distribuzione modesta rispetto alla concorrenza, ma se avete solo du spicci è ok perché i grandi nomi tipo Spotify, Apple Music & co. ci sono!

Detto questo

se avete pochi soldi Soundrop è un’opzione valida, offre una serie di funzioni utili (ah! Anche quella dello split payment, cioé fa i conti al posto vostro sulle royalties).

Detto questo Soundcore, se avete i soldi, offre funzioni più complete e vi tenete il 100% delle royalties, pagate una tantum e ciaone.

I 3 migliori distributori digitali di musica

Ed eccoci a quella che per noi è l’opzione migliore tra i vari distributori digitali di musica!

Distrokid non le manda a dire e sul loro sito dichiarano già dalle prime battute di essere meglio di Tunecore, bam! Dritto nei denti.

Che funzioni offre Distrokid?

Presente su una marea di piattaforme di streaming musicale, che non fa mai male!

Velocissimo nell’upload della vostra musica, da 10 a 20 volte più rapido.

Le svolte vere?

Distribuzione legale (questo a dire il vero lo fa anche Soundrop) di cover

Distrokid scansiona Youtube in cerca di video dove viene usata la vostra musica e batte cassa! Sarete pagati non solo per i vostri stream ma anche per qualsiasi altro video usi la vostra musica, e voi non dovete far nulla. Not bad Distrokid!

Alla prima canzone che distribuirete su Spotify avrete la Spunta blu di artista verificato! Dire che è una comodità è poco. Anche perché senza spunta blu dite ciaone all’entrare in playlist Spotify

I credits (eddai bisogna mettere i nomi di chi vi ha aiutato ad arrivare dove siete: grazie mamma) e le lyrics vengono caricate automaticamente da Distrokid su tutte le piattaforme.

Secondo noi Distrokid è tra i migliori distributori digitali di musica sopratutto per il prezzo.

Tunecore offre varie funzioni che spaccano, ma il prezzo è una mazzata, inutile girarci attorno. Soundrop è tipo Ryanair, ottimo per certi versi ma a una certa serve qualcosa di più.

Beh, con Distrokid pagate 19,99$ l’anno (per singolo cantautore, le band pagano di più e fine dei giochi. Non pagate ad album, una volta pagata la prima quota potete caricare quanta musica volete, e tenete il 100% delle royalties.

Ora che avete un distributore digitale, siete pronti per entrare in una playlist di Spotify e diffondere il vostro sound!

Diteci la vostra su qual è il migliore tra i distributori digitali di musica

Vi abbiamo faftto una bella listarella dei 3 migliori distributori digitali di musica. I nostri sono ovviamente consigli, se avete già provato altri distributori fatecelo sapere.

E se vi va di provare Distrokid, vi beccate un bel 7% di sconto sui vari pacchetti!

Ah, non vuoi essere un boomer della produzione musicale,vero? E allora seguici su Facebook!

La distribuzione digitale della vostra musica è il passo finale del lungo processo di creazione della vostra musica, e noi possiamo aiutarvi in tutti i passaggi.

Dal mixaggio, al mastering, alla scrittura! Quindi per qualsiasi dubbio e per farvi aiutare sui vostri progetti cliccate sto benedetto bottone qua sotto e facciamo salire questi stream!

migliora il tuo sound con mixemaster!

L'articolo ti è stato utile? Condividilo!


Luca Oliveri

Mi chiamo Luca Oliveri, sono un Producer / Compositore.
Aiuto artisti, producer e musicisti a realizzare i propri progetti musicali, offrendo consulenze ed offrendo servizi di produzione musicale, mix e mastering audio.

hai bisogno di aiuto?
Raccontami il tuo progetto

Costruiamo insieme la tua nuova musica